Oroscopo

Odiare è facile ma per amare ci vuole coraggio

Il capodanno 2020 si apre alla grande. Accendo la radio per trovare qualche canzone più o meno ballabile, ed ecco che compare l’oroscopo del famosissimo “Simon & The Stars”. Dopo aver sentito le solite minchiate riguardo ariete, bilancia, pesci ecc. e avendo una leggera voglia di scaraventare la radio fuori dalla finestra ecco che inaspettatamente sento: “Capricorno questo sarà il vostro anno!”. Mi vergogno ancora, davvero, scusate. Ma appena ho sentito quelle parole la mia attenzione è stata completamente catturata, come se stessi ascoltando l’oracolo della sibilla di Delfi. Con la piccola eccezione che questa volta, quella in stato di trance, ero io. “Capricorno questo sarà il vostro anno! è arrivato il momento di osare di avere coraggio e far vedere a tutti quanto valete, i vostri sforzi saranno ricompensati!….la parola chiave del vostro 2020 è consacrazione”. La prima cosa che ho pensato è “tutte stronzate” , la seconda è stata “domani vado da LUI e gli dico che mi piace”. Così l’indomani un po’ perchè incoraggiata dal mio amico Simon un po’ perchè era il primo dell’anno (sapete i postumi della sera precedente…) e un po’ perchè ero sotto “l’effetto doping” del ciclo, sono andata da lui. Dopo vari inconvenienti come scoprire che lui era via, passare una giornata al freddo aspettandolo, subentare in casa sua, figure di merda con suo padre e tanto altro, ci diamo appuntamento per il giorno dopo. Il giorno dopo arriva, passiamo un bel pomeriggio, l’attimo perfetto arriva, gli confido quello che provo eeeeeee….che dire la cosa “non s’ha da fare”.

Beh caro Simon diciamo che l’anno del capricorno con tanto di “amore alle stelle” te lo puoi mettere anche nel culo. Però, sai, su una cosa ci hai azzeccato: è l’anno del mio riscatto, della mia “consacrazione” (anche se detta così mi sembra di essere un agnellino da sacrificare al tempio). Comunque sia, spinta dal tuo oroscopo in qualche modo ho trovato il coraggio, un coraggio e una forza che crescendo negli anni, mi sembrava di aver perso. Sinceramente non mi frega un cazzo se avrò Saturno o Giove dalla mia parte, quello che so è che d’ora in poi farò vedere a tutti (e a me stessa in primis) quanto valgo, non lascerò più che le cose restino a morire dentro di me ma darò tutto quel che posso dare.
Quindi grazie Simon, ma l’oroscopo non lo leggo più.

Autore: sohoko

poesie e pensieri che mi passano per la testa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: